The Well

Anche lì è una questione di misure, in quel libro i ”batteriologi” riuscivano a “filmare” i “germi” e a trovare i “sieri” finchè…. Qui intorno, tra il Senato, Palazzo Chigi e la Camera c’è sempre qualche manifestazione. Quando dico sempre intendo sempre, quasi tutti i giorni c’è qualcuno che manifesta. Ricordo che per questo un qualche sindaco del passato voleva una specie di indennità per la città. E devo dire che, con la sola esclusione del primo lockdown di marzo, le manifestazioni, i presidi, anche notturni e per giorni, sono proseguiti. Mi ricorda che nonostante tutto restiamo un paese libero e democratico checché ne dica il covid nostro.

  • Il mio piccolo Ettore invece fa quel che la scuola gli offre a distanza.
  • Il morbo provocato dal virus viene chiamato l’afflizione e oltre ad essere mortale per molti provoca un chiaro e riconoscibile tremolio del mignolo.
  • A proposito Giuliano ora siede in uno dei mitici mini-banchetti e grazie a questa accortezza arcuriana si è trasferito con tutta a classe dal corridoio ad una classe.

Siamo arrivati un po’ presto e per ripararci dal freddo, legata la bici, ci siamo infilati dentro il Farnese custodito da un signore canuto e gentile che all’arrivo degli altri bambini si è messo a distribuire gel disinfettante. Giuliano ha provato ad allontanarmi, mi ha proprio chiesto se andavo via non voleva che fossi lì all’arrivo dei suoi compagni. Sapevo che sarebbe successo ma non credevo così presto, comunque gli ho dovuto spiegare che non potevo andar via fino all’arrivo delle maestre. Domani altre botte probabilmente, infatti il Movimento “IoApro” ha diffuso sui social la convocazione di una manifestazione autorizzata per commercianti, ristoratori, palestre ed altri costretti alla chiusura o comunque piegati dalla pandemia. Però la manifestazione non è autorizzata ci tine a farlo sapere la questura. Come si sa una smentita è una notizia data due volte, il che significa che ora anche io che forse non mi sarei neanche accorto della convocazione ne sono al corrente.

In HU cash, da quel che leggo in giro, openlimpare e’ considerato quasi universalmente terribad (anche per via della rake?). Da qui la paura che per convertirmi ad huppista cash dovrei modificare tutta l’impostazione che ho in situazioni da 40/45BB+ di effective. Dando quindi per buono questo, da una parte (S&G) giocherei pochi raisati, con pot piu’ grandi e range piu’ strong, mentre dall’altra molti pot piu’ piccoli e con range piu’ wide.

Abbiamo bisogno di vedere e sentire cosa dice chi ci governa. Ho dedicato una parte importante della mia vita ad aiutare a comunicare alcune istituzioni, non credo che sia https://dispatchradio.com/news/lontario-mise-sur-la-legalisation-des-casinos-en-ligne-le-quebec-passe-son-tour/ possibile farne a meno. Mia moglie ogni tanto parla del suo Paese Roccasecca, oggi nella rossissima zona della provincia di Frosinone. Ci sarebbe stata la festa di San Tommaso, santo di cui il paese si contende i natali con Aquino. La festa è un po’ una celebrazione dell’imminente arrivo della primavera, si festeggia con una processione e i ragazzi vanno a fare una scampagnata sui vicini preappennini. Per lei deve essere un bel ricordo ce ne parla spesso.

La cendela per te e’ la denso iridium power IT22, equivalente al grado 7 della ngk. Piu’ fredda non si puo’ altrimenti cambia la configurazione degli elettrodi. Con sub da 16cm dubito che riesci a “spogliare” una ragazza, non scenderà mai così in basso da dare quelle belle frequenze da far tremare tutto, poi tarato a 150hz è troppo alto e anche a potenza non puoi pretendere miracoli. La cassa in vetroresina non convince neanche me, si è sempre usato il legno, MDF o multistrato marino,anche con l’aggiunta di fonoassorbente non renderà mai come il legno. I Tweeter nell zona centrale del cruscotto, scusa, ma secondo me sono una cavolata, x avere una buona scena oltre a dei buoni filtri, devi usare una sorgente con i ritardi temporali o un qualcosa che li abbia. Con un sub da 10″ o 12″ nel baule tarato sui 60hz così da non rendrlo localizzabile, i tweeter sui montanti o sui triangoli degli specchietti, dei 16cm in portiera, i ritardi temporali ben tarati e componentistica di qualità, quello si che è un bel progetto.

Perché l’idea del bene comune da noi va di pari passo con il degrado, almeno da quando i più buoni e ricchi fra noi si riempiono la bocca con questa espressione, dalla radice così suggestiva e sinistra. Nelle Marche, dove spero di riuscire ad andare per un po’ di ferie anche quest’anno, programmano la somministrazione della terza dose. Un mio collega oggi in ufficio mi ha salutato con il cuore i gola perché andava vaccinarsi, seconda dose di Pfitzer era visibilmente spaventato, del resto la legenda nera è che sia la seconda dose a stroncarti. Ieri ho incontrato Stefano Caldoro vicino al Senato, magro e in forma. Mi diceva di essere terribilmente preoccupato per l’inflazione che cresce. Chissà che non abbia ragione però un po’ dovrà pur crescere se vogliamo che risalga economia.

Deixe um comentário